Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

  • Home
  • Cosimo Maria Ferri - Specchio Economico

Il testo del disegno di legge di riforma del reato di voto di scambio politico-mafioso, testé approvato dalla Camera dei Deputati, è il risultato di un significativo sforzo congiunto compiuto dal Governo e dalle principali forze parlamentari. È stato elaborato un testo che costituisce un punto di sintesi e di equilibrio che tiene conto dei problemi e delle difficoltà evidenziate nel corso dell’iter parlamentare. Si è fatto un rilevante passo avanti nella lotta alla mafia, riuscendo ad unire le...

  • Creato il .

Esprimo soddisfazione per la rapida approvazione del decreto legge che ha prorogato di un anno l’entrata in vigore della riforma che prevede il superamento degli ospedali psichiatrici giudiziari. Il Governo è stato costretto a prorogare questo termine perché non sono state ancora realizzate le strutture sanitarie, le cosiddette Rems che sostituiranno gli ospedali psichiatrici giudiziari e nelle quali saranno eseguite le misure di sicurezza.
Infatti le Regioni devono ancora completare i lavori di...

  • Creato il .

Lo schema di decreto legislativo recante la revisione delle disposizioni vigenti in materia di filiazione, ai sensi dell’articolo 2 della legge 10 dicembre 2012 n. 219 - rispetto al quale le Commissioni Giustizia della Camera e del Senato hanno espresso parere favorevole - compie l’opera di unificazione dello stato di filiazione intrapresa con la legge n. 219 del 2012 già entrata in vigore. Lo schema di decreto legislativo parifica lo stato dei figli nati nel corso di un matrimonio dichiarato...

  • Creato il .

Il decreto legge cosiddetto «svuotacarceri», n. 78 emanato dal Governo il 1 luglio 2013, entrato in vigore il 3 luglio successivo e convertito dal Parlamento nella legge n. 193 entrata in vigore il 20 agosto scorso, rappresenta la prima risposta concreta dell’Italia alla condanna subita dall’Italia in sede europea con la sentenza della Corte europea dei diritti dell’Uomo sul caso Torreggiani e altri.
L’intervento sul sistema esecutivo penale operato con il provvedimento punta da un lato a...

  • Creato il .

di COSIMO MARIA FERRI
componente CSM, Consiglio Superiore della Magistratura

Il decreto legge n. 10 del 2010, recentemente emanato dal Governo, si è prefisso di «salvare» alcune centinaia di processi in materia di criminalità mafiosa che fino a ieri rischiavano l’annullamento. La questione è venuta all’attenzione del Governo in seguito a una pronunzia della Cassazione la quale, risolvendo un conflitto di competenza fra il Tribunale e la Corte di Assise di Catania, ha affermato la competenza di...

  • Creato il .

di COSIMO MARIA FERRI
Segretario di Magistratura Indipendente

 

Il vero significato dell’attuale dibattito sulla responsabilità civile dei magistrati non deve essere ridotto allo slogan «chi sbaglia paga», che certamente fa effetto sull’opinione pubblica ma che in realtà vuole raggiungere l’obiettivo di fuorviare i cittadini dagli importanti valori che, a loro protezione, tutela l’attuale normativa.
Il tema è stato al centro del dibattito democratico degli ultimi decenni e ha reso necessario...

  • Creato il .

di COSIMO MARIA FERRI, magistrato

Il confronto costruttivo e le incisive proposte recentemente sviluppate da Confindustria sul tema «Le sfide della politica economica» hanno rilanciato il tema della crescita. Anche la magistratura deve sentirsi protagonista e svolgere un ruolo primario perché non si può parlare di ripresa economica e politica industriale se non si ha una giustizia efficiente e rapida. Si parla troppo di giustizia penale e poco di giustizia civile. Credo giunto il momento per...

  • Creato il .

di COSIMO MARIA FERRI, Componente del CSM - Consiglio Superiore della Magistratura

L’introduzione di nuove fattispecie di reato porta sempre con sé alcuni problemi: non vi è solo quello dell’efficacia di tali norme e dell’effettività delle pene da esse previste, ma anche l’emergere di questioni organizzative che si riflettono sul funzionamento della macchina della giustizia, determinandone il rallentamento. Anziché limitare l’area degli illeciti penali alle condotte realmente gravi...

  • Creato il .

di COSIMO MARIA FERRI
componente del Consiglio Superiore della Magistratura

 

In testa alle priorità il presidente del Consiglio ripropone con forza il tema della riforma della giustizia. Le polemiche di questi giorni rischiano di riportare il confronto a toni e fasi di scontro che si speravano superate. Dopo la bocciatura del lodo Alfano da parte della Corte costituzionale, il tema è tornato al centro del dibattito politico. Provo un certo timore però nell’assistere agli scontri della...

  • Creato il .

Celebrata il 25 novembre scorso, la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne costituisce una ricorrenza che assume, sempre di più, un particolare significato e che deve indurre tutti a una profonda riflessione su come ancora oggi la condizione femminile ponga in tutto il mondo le donne alla mercé di odiose forme di violenza e barbarie. L’Italia, dove pure sono stati compiuti passi notevoli sulla strada dell’emancipazione femminile e della parità tra l’uomo e la donna, è tutt’altro...

  • Creato il .

La questione del sovraffollamento carcerario, per le dimensioni drammatiche che ha assunto, esige soluzioni rapide. In questa prospettiva riformatrice è opportuno, anzi necessario, aprirsi a un confronto con tutti gli interlocutori: la politica, il mondo delle associazioni e del volontariato, i rappresentanti dell’amministrazione penitenziaria e delle forze dell’ordine, le rappresentanze dell’avvocatura. La questione carceraria e la sua funzione in un ordinamento moderno non possono essere...

  • Creato il .

di COSIMO MARIA FERRI, componente del Consiglio Superiore della Magistratura

 

Il problema del sovraffollamento carcerario è dovuto a un concorso di ragioni quali: l’edilizia penitenziaria ormai vetusta; il notevole incremento della popolazione detenuta di origine extracomunitaria; la massiccia presenza di soggetti condannati per pene detentive brevi, anche di pochi mesi, per i quali il ricorso alle misure alternative è ostacolato da preclusioni normative. Il piano di edilizia penitenziaria...

  • Creato il .

di COSIMO MARIA FERRI, segretario di Magistratura Indipendente

Vogliamo davvero una giustizia giusta e al passo con i tempi di una società sempre più in rapida evoluzione? L’associazione Magistratura Indipendente ha seguito con crescente perplessità il dibattito svoltosi, come è ormai purtroppo consuetudine, più attraverso i media che nelle aule parlamentari sul cosiddetto «processo breve». È infatti meritevole della massima attenzione l’esigenza del contenimento dei tempi del processo così...

  • Creato il .

di COSIMO MARIA FERRI, segretario di Magistratura Indipendente

L’opera propria del giudice, di interpretazione e di applicazione della legge, dovrà svolgersi non solo tenendo conto delle insidie che si annidano dietro e dentro taluni canoni normativi soggetti a una pluralità di significati. Per non parlare del tecnicismo proprio della procedura esecutiva, più o meno meglio definito con la riforma del 2005 che ha sostanzialmente codificato quanto faticosamente i giudici dell’esecuzione andavano...

  • Creato il .

«Ritengo essenziale non alimentare un clima di allarmismo intorno ai temi dell’ambiente, della sostenibilità e della riduzione di emissioni di gas inquinanti, perché credo che la tematica ambientale sia una priorità nell’interesse di tutti i Paesi. Certamente le politiche annunciate dal presidente Trump vanno in un direzione differente rispetto all’amministrazione precedente, ma ciò non implica che le tematiche ambientali siano passate in secondo piano e che non si possa avere un sereno e...

  • Creato il .

Il sottosegretario al Ministero della Giustizia Cosimo Maria Ferri ha partecipato al seminario «Tutela dei minori on line ed in TV: sfide e pericoli del sistema digitale» organizzato nel Festival d’Europa 2015 svoltosi a Firenze, evidenziando come l’obiettivo dell’incontro fosse quello di approfondire la riflessione tra istituzioni, operatori del diritto e associazioni sull’espansione nella nostra società di internet e dei pericoli che ciò può comportare nella tutela del minore.

«Occorre...

  • Creato il .

di COSIMO MARIA FERRI
segretario di Magistratura Indipendente

Condivido le autorevoli riflessioni espresse dal prof. Carlo Malinconico, già segretario generale alla presidenza del Consiglio e poi presidente della Federazione Italiana Editori Giornali, pubblicate alcuni giorni fa dal Corriere della Sera, sulla necessità di selezionare la nuova dirigenza degli apparati dello Stato secondo criteri meritocratici e trasparenti. Ritengo, d’accordo con Stefano Schirò, presidente dell’associazione...

  • Creato il .

Il Governo punta molto sulla legge, in corso di approvazione, di riforma del Codice penale e di procedura penale, con la quale si vuole garantire al cittadino un sistema giudiziario rapido, certo ed efficace, in grado di tutelare la legalità, contrastare i fenomeni criminosi e rispondere alle esigenze di buon funzionamento del sistema processuale. Con questo provvedimento, afferma il sottosegretario di Stato alla Giustizia Cosimo Maria Ferri, «intendiamo introdurre un ampio spettro di modifiche...

  • Creato il .

di
VICTOR CIUFFA

 

A causa delle drammatiche dimensioni che ha assunto, il sovraffollamento delle carceri esige soluzioni rapide, che impongono profondi mutamenti legislativi. Il problema del carcere e della sua funzione non può essere affrontato con il vecchio armamentario ideologico di ‘discarica sociale’, risalente agli anni 70, né con strumenti ispirati da considerazioni sociologiche. I vecchi pensieri non possono che condurre alle vecchie soluzioni che non hanno portato a nulla ma hanno...

  • Creato il .

L’introduzione della nuova fattispecie tesa a reprimere il cosiddetto traffico di influenze consentirà di colpire la mediazione illecita di chi, fuori dai casi di concorso nei reati di cui agli articoli 318, 319 e 319 ter del codice penale, prometta a sé o ad altri, sfruttando le proprie relazioni con un pubblico ufficiale o con un incaricato di pubblico servizio, denaro o altro vantaggio patrimoniale col prezzo della propria mediazione illecita ovvero per remunerare il pubblico ufficiale o...

  • Creato il .

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa