Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

  • Home
  • Maurizio de Tilla - Specchio Economico

Ironia sulle anomalie nella giustizia.

COS'È, IN DEFINITIVA, LA GIUSTIZIA?

Gli avvocati occupano immeritatamente un posto privilegiato nel mondo dei personaggi odiosi. Di solito, la figura dell’avvocato si presta a battute pesanti certamente ingiustificate e la diffidenza nei confronti degli avvocati è molto antica.
Nella seconda parte dell’Enrico VI di Shakespeare, scoppia una piccola rivolta e Dick il Macellaio, seguace del ribelle Jack Cade che vuole essere re, incita i suoi compagni con...

  • Creato il .

di Maurizio de Tilla

Per accelerare i tempi della giustizia si modificano a ripetizione le impugnative. In particolare, il giudizio per cassazione cambia ogni anno e si è arrivati addirittura a proporre quattro riti per risolvere le controversie. Importante non è però questo, ma assumere la responsabilità da parte dei cittadini (e quindi degli avvocati) di proseguire la propria sorte giudiziaria davanti al giudice delle impugnative solo nel caso di probabilità di successo e di erroneità palese...

  • Creato il .

Ormai la quasi totalità dei giudici chiede ai difensori una copia cartacea imposta ipocritamente come di cortesia in quanto il processo è frequentemente «bifronte» e sempre più ambiguo. Il digitale doveva costituire una semplificazione delle attività processuali e si è invece rivelato una complicazione. L’Anai ha più volte denunciato che, sul piano strutturale, si è fatta una scelta costosa e di corto respiro. Le reti e i sistemi si sono rivelati piuttosto lenti; si riscontrano, inoltre...

  • Creato il .

Il decreto legge sulla Giustizia, pubblicato prima del 30 giugno 2014, già prevede uno slittamento per le cause pendenti per le quali il processo telematico entrerà in vigore il 31 dicembre prossimo. Il processo telematico vale solo per le nuove cause e non per tutti gli atti. La citazione e la comparsa di costituzione vanno notificate e depositate in forma cartacea, salvo invocazioni ed eccezioni che confermano la regola. Applicabile da subito per il ricorso per decreto ingiuntivo e per alcune...

  • Creato il .

L'applicazione delle leggi dovrebbe essere sempre impersonale, dunque garantita da giudici obiettivi e indipendenti, senza oscillazioni, senza asimmetrie fra i tribunali. Ma non è così, non è questa la norma. Perché, di fatto, in Italia vige una forte diseguaglianza nell’accesso alla giustizia, nelle opportunità di tutela dei diritti. Non dipende solo dalla discontinuità del nostro territorio, dalla forbice socio-economica che divide Mezzogiorno e Settentrione. Ma dipende anche da storture...

  • Creato il .

(...) segue dal numero precedente.
Ma vi è ancora di più riguardo alle disfunzioni accertate a macchia di pelle di leopardo. A Bologna gli uffici per i minori sono più chiusi che aperti. È, per altro, assurdo che le cancellerie degli uffici per i minori rimangano chiuse per mancanza di personale. Se i cancellieri si ammalano il Tribunale per i minorenni si blocca. «Impossibile lavorare: abbiamo la metà dei dipendenti amministrativi previsti dall’organico. La media nazionale è del 20 per cento...

  • Creato il .

A Bari il recente, quinto congresso nazionale forense ha dimostrato solidità e forte rilevanza, sia pure nelle diversità che connotano negli ultimi tempi le concezioni e le ideologie degli avvocati. Più di 1.200 delegati e 1.000 congressisti hanno dato vita a un dibattito anche acceso che ha definito alcune posizioni dell’Avvocatura non sempre unanimemente condivise. Una diffusa esigenza di rappresentanza e di democrazia ha delineato i contenuti di una mozione che, approvata dai delegati...

  • Creato il .

La riforma del processo civile contenuta nel decreto legge n. 83 del giugno scorso definito «Crescitalia», convertito nella legge n. 134 del 7 agosto e in vigore dal successivo 12 agosto, ha come principale ambito di applicazione le impugnazioni. Più in particolare, le norme introdotte nel Codice di procedura civile mirano a disciplinare il giudizio di appello prevedendo, nell’articolo 342, specifici requisiti di forma e contenuto del ricorso, mentre l’articolo 348 bis introduce una nuova, e...

  • Creato il .

Il 6 maggio scorso il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha ricevuto la presidenza e la giunta centrale dell’OUA, Organismo Unitario dell’Avvocatura Italiana che ha voluto sottoporre alla sua autorevole attenzione alcune riflessioni sulla situazione e sulle prospettive del settore.
Il presidente Maurizio de Tilla ha illustrato i problemi sul tappeto confermando l’impegno degli avvocati a difesa dei cittadini e della società. Riportiamo il suo intervento che è stato seguito con...

  • Creato il .

La normativa sulla revisione della geografia giudiziaria, che prevede una delega al Governo, è contenuta nella legge 14 settembre 2011 n. 148 che ha convertito in legge, modificandolo, il decreto-legge 13 agosto 2011 n. 138, recante ulteriori misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria e per lo sviluppo. L’OUA ha interpellato il prof. avv. Giuseppe Verde che ha predisposto un parere che segnala numerose illegittimità costituzionali della legge.
Anzitutto va premesso che la disciplina...

  • Creato il .

L'Avvocatura ha chiesto di essere ascoltata sulla riforma e riorganizzazione della giustizia civile per illustrare al ministro Paola Severino il Decalogo elaborato dall’Organismo Unitario dell’Avvocatura. L’audizione non è avvenuta, quindi provo a formulare alcune riflessioni. Anzitutto chiediamo una risposta alla domanda: si può realizzare diffusamente, e non a pelle di leopardo, il processo telematico in tutti gli uffici giudiziari? Il processo telematico è la chiave di ogni problema...

  • Creato il .

di MAURIZIO DE TILLA presidente dell’OUA, Organismo Unitario degli Avvocati

 

Nell’ambito della prospettata incostituzionalità della legge sulla revisione della geografia giudiziaria, sulla quale l’Organismo Unitario dell’Avvocatura ha chiesto un parere al prof. Giuseppe Verde, oltre a quanto abbiamo riferito nello scorso numero di Specchio Economico, l’esimio interpellato ha rilevato che la delega al Governo per la riorganizzazione sul territorio degli uffici giudiziari è stata approvata in...

  • Creato il .

Con la riforma del condominio, che entrerà in vigore il 18 giugno 2013, il legislatore ha ampliato le attribuzioni dell’amministratore fissando nuovi compiti per la tenuta dei registri (anagrafe condominiale, verbali di assemblea, di nomina e revoca dell’amministratore, registro di contabilità) e imponendo obblighi, già sanciti dalla giurisprudenza, sulla documentazione e informativa verso i condomini. Più articolata è inoltre la redazione da parte dell’amministratore del rendiconto...

  • Creato il .

Luci ed ombre si alternano nella giustizia civile. Qualcuno direbbe buone e cattive notizie. Tra le «buone» notizie figura l’annuncio che i praticanti avvocati possono svolgere la propria attività negli uffici giudiziari per non più di dodici mesi, con l’obbligo ogni quattro mesi di redigere e trasmettere al Consiglio dell’Ordine una relazione sull’attività svolta. Tale attività consiste nello studio dei fascicoli, partecipazione alle udienze e alle camere di consiglio nonché attività di...

  • Creato il .

Come hanno acutamente scritto Roger Abravanel e Luca D’Agnese, nel libro «Italia, cresci o esci!», questo Paese è preda di un vero e proprio circolo vizioso causato dalla cronica incapacità di cittadini e imprese di rispettare regole e l’etica negli affari e nell’economia. Evasione fiscale al top, uso spregiudicato del territorio, scarsa tutela dell’ambiente, crimini ecologici, abusivismo edilizio sono piaghe che conosciamo. Ma non sono le sole. Ne aggiungiamo altre: corruzione dilagante...

  • Creato il .

Si parla sempre di evasori e di corrotti, mai di contribuenti onesti; ora si propone un «plauso» a questa benemerita categoria. Avevamo già avanzato un’analoga richiesta: un bollino blu premiale.

Molte aziende sono in deficit in quanto oberate di imposte. Per ogni 10 euro guadagnati, 6,5 euro vanno allo Stato. Il total tax rate per l’anno 2014 si è attestato al 65 per cento. Ben più basso è il prelievo fiscale in Germania (48,8) e Regno Unito (33,7). Senza considerare ordinamenti di particolare...

  • Creato il .

«L’assenza di etica è il punto più alto della nostra denuncia»: lo proclama il nuovo Movimento «Le Professioni per l’Italia» guidato dal presidente Maurizio De Tilla, dal vicepresidente vicario Anna Maria Ciuffa e dal vicepresidente Domenico Petrone, nato formalmente a Roma per presentare elaborati e proposte alle forze politiche impegnate nella prossima tornata elettorale, e dichiaratamente indirizzato al ceto medio che, «proprio perché medio, è anche il gruppo pù popoloso», come dichiara De...

  • Creato il .

Dal consenso informato e dal rifiuto delle cure discende come evoluzione naturale la piena legittimità del testamento biologico. Attraverso il testamento biologico e attraverso la compilazione di direttive anticipate, un individuo può liberamente indicare i trattamenti sanitari che vuole ricevere e quelli cui intende rinunciare quando non sarà più in grado di prendere decisioni autonomamente. E ciò anche per evitare che altri decidano per lui. Con il testamento biologico la scelta di fine vita...

  • Creato il .

I professionisti dovranno stipulare obbligatoriamente una polizza RC professionale per continuare la propria attività. A deciderlo è la riforma delle professioni varata lo scorso anno (art. 5 del Dpr 7 agosto 2012). L’obbligo di assicurazione all’art. 5 del decreto recita che «il professionista è tenuto a stipulare, anche per il tramite di convenzioni collettive negoziate dai Consigli nazionali e dagli Enti previdenziali dei professionisti, idonea assicurazione per i danni derivanti al cliente...

  • Creato il .

La veritiera conoscenza dei fatti si pone di per sé come un efficace ostacolo al narcisismo, al delirio di onnipotenza collegato a comportamenti di vanità e di esercizio del potere. Già Socrate lo aveva spiegato ad Agatone, quando nel Simposio contestava l’idea che la conoscenza potesse essere trasmessa meccanicamente da un essere umano all’altro, come l’acqua che scorre attraverso un filo di lana da un recipiente pieno ad uno vuoto.
La conoscenza non ha radici automatiche, ma è, invece...

  • Creato il .

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa