Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

  • Home
  • aziende agricole - Specchio Economico

Con «4000 fiorini larghi e grossi» Niccolò Antinori, nel 1506, comprava un grande palazzo a pochi passi dall’Arno, gioiello architettonico del Rinascimento di 50 stanze, disegnato e costruito da Giuliano da Maiano nel 1461, poi ingrandito da Baccio d’Agnolo nel 1543. Presto Piazza San Michele Bertelde prendeva il soprannome, quindi il nome di Piazza Antinori. Durante il governo degli Asburgo-Lorena, nella seconda metà del ‘700, la famiglia ottenne il marchesato ed entrò a far parte del...

  • Creato il .

Dopo l’avvio della misura (35 milioni) a regia nazionale destinata ai frantoi e gestita da Agea, si avvia dunque tutta la procedura per gli interventi compensativi a favore degli agricoltori. Le risorse sono infatti finalizzate a ristorare costi e sui danni che saranno riconosciuti, secondo le procedure contemplate nel decreto e gestite dalla Regione Puglia che dovrà predisporre la proposta di declaratoria da inviare al ministero delle Politiche agricole.
“Con il decreto diamo il via libera ad...

  • Creato il .

Da quando è cominciata la crisi economica, le famiglie italiane sono state costrette a ridurre gli acquisti per la tavola: dal 2008 a oggi il budget a loro disposizione per la spesa alimentare si è ridotto di oltre 12 miliardi di euro. E si continua a tagliare sui consumi, comprimendo sempre di più anche le spese alimentari. Lo scorso gennaio gli acquisti per la tavola sono crollati del 3,9 per cento in quantità.
Oggi due famiglie su tre arrivano alla fine del mese solo con una severa cura...

  • Creato il .

Il CSO, Centro Servizi Ortofrutticoli, opera nell’ambito delle attività di valorizzazione e marketing attraverso azioni volte a sostenere l’immagine del sistema ortofrutticolo italiano e a promuovere l’offerta di qualità. Negli anni ha realizzato progetti innovativi per valorizzare la tipicità dei prodotti e per sostenere il consumo di frutta, come ad esempio i programmi europei Mr Fruitness attuato in Germania, Austria, Regno Unito, Svezia e Polonia, volto a combattere l’obesità di bambini e...

  • Creato il .

“Per l’evo italiano il 2018 è stato un anno nero e l’incubo peggiore potrebbe finire sulle tavole degli italiani. Secondo i dati di Coldiretti, si registra un calo del 65%, dovuto alle avverse condizioni climatiche che hanno messo a repentaglio il raccolto. A farne le conseguenze sono anche i consumatori. La minaccia sarebbe rappresentata da olio extracomunitario, venduto a prezzi troppo bassi, realizzato con olive non italiane e di qualità inferiore. Ciò di per sé rappresenta una minaccia al...

  • Creato il .

Nel decreto Cura Italia approvato dal Consiglio dei Ministri e oggi pubblicato in Gazzetta Ufficiale sono stati stanziati 25 miliardi di euro di risorse che potranno attivare un effetto leva complessivo di 350 miliardi di euro per rilanciare l’economia e sostenere le imprese e i lavoratori, dipendenti, autonomi e professionisti, nonché i settori produttivi del Paese coinvolti dall’emergenza Covid-19.

In particolare, il Ministero dello Sviluppo economico ha lavorato per garantire liquidità alle...

  • Creato il .

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del ministro Giancarlo Giorgetti che attiva presso il ministero dello Sviluppo economico il fondo per gli investimenti innovativi delle imprese agricole con una dotazione di 5 milioni di euro.

Il fondo si rivolge alle micro, piccole e medie imprese agricole attive nel settore della produzione agricola primaria, della trasformazione e della commercializzazione di prodotti agricoli che effettuano investimenti per innovare i sistemi...

  • Creato il .

Via libera dalla Conferenza Stato Regioni al decreto che fissa al 15 giugno 2021 i termini per presentare la domanda unica dei pagamenti diretti della Politica Agricola Comune per il 2021, posticipandoli di un mese rispetto a quanto in precedenza stabilito ai sensi dell'articolo 11 del DM 7 giugno 2018.

Grazie inoltre allo schema di decreto firmato a breve dal ministro delle Politiche agricole Stefano Patuanelli, le autorità di gestione dei programmi di sviluppo rurale regionali e gli...

  • Creato il .

Il ministro delle Politiche agricole Stefano Patuanelli ha oggi sottoscritto il decreto che definisce criteri e modalità di concessione di contributi a sostegno e sviluppo della filiera olivicola-olearia per favorirne l’aggregazione e l’incremento della produzione nazionale di olive, aumentando così la sostenibilità complessiva del settore. Destinato ai produttori olivicoli associati alle OP (organizzazioni di produttori), il provvedimento stanzierà 30 milioni di euro a valere sul fondo...

  • Creato il .

Chi ha detto che le bollicine sono francesi e che si brinda solo a champagne? Identità soprattutto: un italico spumante Ferrari. Che è presente, istituzionalmente, nei brindisi del Quirinale e delle ambasciate italiane nel mondo, ma anche nella notte degli Oscar, nei Mondiali di calcio del 2006 e del 1982, nei cin cin dell’impero austro-ungarico di cui faceva parte Trento, dove il Ferrari è nato nel 1902. E di questa casa ultrasecolare, insieme ai cugini Marcello e Camilla, oggi è alla guida...

  • Creato il .

L'agricoltura italiana? Un settore più sano che mai, perfettamente in grado di trainare il Paese fuori dalla crisi. Ma salvarsi si può solo alla duplice condizione di acquisire la consapevolezza che il mercato su cui misurarsi ha una dimensione non meno che mondiale e che, quindi, le regole del gioco - tecnologiche, fiscali, organizzative e, soprattutto, culturali in senso lato - devono essere riscritte in un sistema che sia il più ampio possibile.
Mario Guidi è da tre anni al vertice di...

  • Creato il .

Nominato il 16 novembre 2011 dal presidente della Repubblica ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali nel Governo Monti, Mario Catania ha una conoscenza del settore rara nei politici chiamati solitamente a far parte di Governi senza una precedente, specifica competenza. È entrato, infatti, nello stesso Ministero appena due anni dopo il conseguimento della laurea, cioè nel 1978. Primo lavoro, nella Direzione generale degli Affari generali, quindi via via ha ricoperto diversi...

  • Creato il .

Nel giorno in cui i dati dell’Istat rivelano che il prodotto interno italiano cresce dello 0,1 per cento nell’ultimo trimestre dell’anno e che l’agricoltura, insieme con l’industria, è il comparto che più ha partecipato alla conquista dell’agognato segno «più», appare ancora più evidente l’esigenza che Marina di Muzio, presidente di Confagricoltura Donna, reputa davvero urgente: «Occorre riportare l’agricoltura al centro dell’attenzione della politica e dell’agenda economica. È un posto che le...

  • Creato il .

Un comparto il cui ultimo fatturato ammonta a 145 miliardi di euro, se si sommano le aziende agricole e l’industria alimentare: è il food & wine, protagonista di una tavola rotonda del Sole 24 Ore e del Financial Times e incentrata sulla ripartenza delle eccellenze del Made in Italy, tenutasi oggi unicamente online e moderata dal giornalista Giorgio dell’Orefice. Un settore che non è stato in lockdown ma ha sperimentato nuove condizioni, quali la difficoltà nei trasporti, e criticità ben...

  • Creato il .

Presso il ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali il 19 febbraio si è tenuto il convegno “Liscio come l’olio: l’evo tra opportunità e prospettive”. Dopo una panoramica, diretta soprattutto ai produttori, sull’importanza della rappresentanza di interessi da parte dell’associazione Il Chiostro, promotrice del seminario, e sulla proposta di Assoholding di strutturare l’azienda olearia nella forma societaria della microholding, gli argomenti principe esposti al sottosegretario 

  • Creato il .

Un'altra azienda agricola che ha investito in cultivar rare nel tentativo di recuperarle e riportarle a una diffusione maggiore è la pisana Podere San Bartolomeo.

Nelle parole del responsabile della produzione Federico Pennesi, Podere San Bartolomeo “nasce per operare prodotti agricoli di qualità, come ad esempio e soprattutto l’olio extravergine di oliva; abbiamo anche cominciato a produrre alcuni prodotti di selezione. Per questo lavoriamo con i migliori frantoi esterni: adesso che abbiamo...

  • Creato il .

Insieme fanno 234 anni di storia, quasi 700 milioni di euro di fatturato annuo (dati 2006) e due dei più bei nomi (e delle maggiori famiglie) dell’imprenditoria piemontese, rappresentanti di quel «made in Italy» che continua a mietere riconoscimenti nel vecchio e nel nuovo mondo. E sia che si presentino in un hotel chic di San Diego o, com’è avvenuto nelle scorse settimane, in un ristorante altrettanto di grido non lontano dal Cremlino, da inizio marzo Gancia e Pininfarina fanno «coppia», o...

  • Creato il .

Alcuni posti sono destinati a cambiare il corso della storia e così è il Mediterraneo. Non è necessario scomodare Braudel per rendersi conto dell'importanza di questo bacino, al cui centro trova posto proprio l'Italia. E, tra le regioni italiane, la Puglia sembra da più tempo essere alla ribalta negli ultimi anni; purtroppo ultimamente anche per via di vicende ormai note relative alla diffusione del batterio della xylella. Da questo e altri temi ha preso il via il convegno dedicato alla Puglia...

  • Creato il .

In periodi incerti come quelli che stiamo vivendo, a causa prima della pandemia e della crisi che ha causato, e poi del conflitto russo-ucraino, uno dei settori chiave dell’economia italiana è anch’esso sotto attacco, per via inoltre di siccità e cambiamenti climatici. È dell’agroalimentare che stiamo parlando, e in particolare le prospettive di quello toscano sono state analizzate a conclusione del Buyfood 2022 in una tavola rotonda che ha visto protagoniste diverse istituzioni. Uno scenario...

  • Creato il .

Innovatori sono sempre anche i bambini che, sin dall’asilo, sviluppano nuove abitudini anche nei loro educatori, con il risultato di stravolgere il sapere, le nozioni, le materie di studio, la grammatica e l’apprendimento, e perfino la lingua italiana ecc. Un tempo si sapeva o si immaginava facilmente come erano fatte le «maestrine dalla penna rossa». Oggi chi sa come sono fatte, dal momento che da tempo vediamo e sappiamo che non esistono più? Ci si consola presumendo che esistano, dal momento...

  • Creato il .

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa