Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

  • Home
  • codice penale - Specchio Economico

di COSIMO MARIA FERRI
componente CSM, Consiglio Superiore della Magistratura

Il decreto legge n. 10 del 2010, recentemente emanato dal Governo, si è prefisso di «salvare» alcune centinaia di processi in materia di criminalità mafiosa che fino a ieri rischiavano l’annullamento. La questione è venuta all’attenzione del Governo in seguito a una pronunzia della Cassazione la quale, risolvendo un conflitto di competenza fra il Tribunale e la Corte di Assise di Catania, ha affermato la competenza di...

  • Creato il .

Un passo avanti verso il reciproco riconoscimento delle sentenze penali in ambito comunitario è stato fatto dal Consiglio dell’Unione Europea con l’adozione della decisione quadro del 24 luglio 2008 n. 675. In essa si stabiliscono le condizioni in base alle quali, nel caso di un procedimento penale verso una persona, in atto in uno Stato membro, vengono prese in considerazione le condanne precedentemente pronunciate in altri Stati membri nei confronti della stessa e per fatti diversi, rispetto...

  • Creato il .

Con la legge 2 luglio 2010 n. 108 è stata ratificata, dandole esecuzione, la convenzione del Consiglio d’Europa sulla lotta contro la tratta degli esseri umani, stipulata a Varsavia il 16 maggio 2005 ed entrata in vigore il 1° febbraio 2008. Obiettivi della stessa sono la prevenzione e il contrasto della tratta degli esseri umani in ogni sua forma, nonché la cooperazione internazionale in tale ambito. Secondo la convenzione, «tratta di esseri umani» è il reclutamento, il trasporto, il...

  • Creato il .

di VICTOR CIUFFA

 

Professore ordinario di diritto amministrativo da oltre 10 anni nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Roma Luiss Guido Carli, Marcello Clarich, laureato in Giurisprudenza - a Pisa nella Scuola superiore di studi universitari e di perfezionamento Sant’Anna, dove hanno studiato tra gli altri Giuliano Amato, Antonio Maccanico, Sabino Cassese - dopo avervi conseguito anche il diploma di perfezionamento e successivamente, nell’Harvard Law School di Cambridge in Usa...

  • Creato il .

di COSIMO MARIA FERRI, Componente del CSM - Consiglio Superiore della Magistratura

L’introduzione di nuove fattispecie di reato porta sempre con sé alcuni problemi: non vi è solo quello dell’efficacia di tali norme e dell’effettività delle pene da esse previste, ma anche l’emergere di questioni organizzative che si riflettono sul funzionamento della macchina della giustizia, determinandone il rallentamento. Anziché limitare l’area degli illeciti penali alle condotte realmente gravi...

  • Creato il .

Varato in piena estate, proprio nel clou delle vacanze il 13 agosto scorso, il decreto legge n. 138 contenente «ulteriori misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria e per lo sviluppo» riguarda anche la revisione delle circoscrizioni giudiziarie, una riforma più volte richiesta dall’Associazione Nazionale Magistrati per migliorare l’efficienza del servizio giustizia. «È apprezzabile l’iniziativa del Governo, anche se la scelta dello strumento della legge delega, inserita con un...

  • Creato il .

La giustizia ha bisogno urgente di riforme: questo, a gran voce, chiede la magistratura associata. Una riforma nell’interesse dei cittadini; perché ciò avvenga bisogna immediatamente varare provvedimenti a costo zero. Fra tutti, è necessario in particolare rivedere la geografia giudiziaria e l’organizzazione degli uffici, che è di epoca ottocentesca». Tirato solitamente in ballo come rappresentante di una categoria o addirittura di una casta gelosa dei propri privilegi, in lotta per diventare...

  • Creato il .

Il tema della «voluntary disclosure» sta diventando sempre più attuale sia per gli effetti fiscali che penali che tale provvedimento produce. L’istituto è stato introdotto con la legge n. 186 del 2014 e ha lo scopo di regolarizzare e disvelare redditi detenuti all’estero e fino a quel momento occultati al fisco. Con la firma da parte dell’Italia degli accordi bilaterali di cooperazione con gli Stati «black list» cioè Svizzera, Liechtenstein e Montecarlo, il tema e la necessità della «voluntary...

  • Creato il .

Con la sentenza n. 38.220 del 24 ottobre 2011 la Corte di Cassazione ha confermato la condanna inflitta dalla Corte di Assise di Perugia il 25 giugno 2010 a sei anni di carcere nei confronti dell’imam Mostapha El Korchi, accusato di aver svolto attività di addestramento al terrorismo di matrice islamica nella sua moschea di Ponte Felcino a Perugia. Confermate anche le condanne a tre anni e sei mesi nei confronti di Mohamed El Jari e Driss Safika, considerati «allievi» dell’imam, che hanno...

  • Creato il .

di COSIMO MARIA FERRI, componente del Consiglio Superiore della Magistratura

 

Il problema del sovraffollamento carcerario è dovuto a un concorso di ragioni quali: l’edilizia penitenziaria ormai vetusta; il notevole incremento della popolazione detenuta di origine extracomunitaria; la massiccia presenza di soggetti condannati per pene detentive brevi, anche di pochi mesi, per i quali il ricorso alle misure alternative è ostacolato da preclusioni normative. Il piano di edilizia penitenziaria...

  • Creato il .

C'è verità nei casi decisi dal sistema giudiziario italiano? Perché il diritto spesso divarica dal comune senso di giustizia? Ogni giorno la vita giudiziaria insegna che spesso vi è un ping pong tra diversi tribunali e un imputato, condannato in una fase del processo, viene assolto nella fase successiva, e questa è una lezione amara che preferiremmo risparmiarci. Delitti senza colpevoli, processi infiniti, la verità che manca. Da qui una serie di commenti da parte dell’opinione pubblica che si...

  • Creato il .

Tra le principali novità contenute nella legge n. 190 del 2012 spicca l’istituzione di un’Autorità nazionale anti-corruzione incaricata di svolgere attività di controllo, di prevenzione e di contrasto della corruzione e dell’illegalità nella Pubblica Amministrazione. La nuova Autorità si identifica nella Commissione per la valutazione, la trasparenza e l’integrità delle Amministrazioni Pubbliche, la quale ha, tra l’altro, il compito di approvare il Piano nazionale anticorruzione. Si tratta di...

  • Creato il .

Il primo gennaio scorso è stata depositata la sentenza con la quale la Corte di Cassazione il 19 settembre del 2012 aveva confermato il dissequestro di 245 milioni di euro nei confronti di Unicredit, nell’ambito dell’inchiesta conclusasi con il rinvio a giudizio dell’amministratore delegato e di altre 19 persone, 16 manager di Unicredit e 3 del gruppo bancario Barclays, con l’accusa di frode fiscale. La banca ha poi patteggiato con il Fisco versando 260 milioni circa di euro per chiudere tutte...

  • Creato il .

Il Governo punta molto sulla legge, in corso di approvazione, di riforma del Codice penale e di procedura penale, con la quale si vuole garantire al cittadino un sistema giudiziario rapido, certo ed efficace, in grado di tutelare la legalità, contrastare i fenomeni criminosi e rispondere alle esigenze di buon funzionamento del sistema processuale. Con questo provvedimento, afferma il sottosegretario di Stato alla Giustizia Cosimo Maria Ferri, «intendiamo introdurre un ampio spettro di modifiche...

  • Creato il .

di
VICTOR CIUFFA

 

A causa delle drammatiche dimensioni che ha assunto, il sovraffollamento delle carceri esige soluzioni rapide, che impongono profondi mutamenti legislativi. Il problema del carcere e della sua funzione non può essere affrontato con il vecchio armamentario ideologico di ‘discarica sociale’, risalente agli anni 70, né con strumenti ispirati da considerazioni sociologiche. I vecchi pensieri non possono che condurre alle vecchie soluzioni che non hanno portato a nulla ma hanno...

  • Creato il .

In un anno, dal 30 settembre 2004 al 30 settembre 2005 i procedimenti penali giunti ai giudici delle indagini e delle udienze preliminari a carico di militari italiani sono stati 5.604, quelli esauriti 5.823. Ne sono stati definiti 2.077 e archiviati 3.746. I Tribunali militari hanno ricevuto 954 procedimenti e ne hanno definiti 1.037. La Corte di appello e le sue due sezioni distaccate hanno ricevuto 396 processi e definiti 464. Su queste statistiche ha influito il passaggio dalla leva...

  • Creato il .

L’introduzione della nuova fattispecie tesa a reprimere il cosiddetto traffico di influenze consentirà di colpire la mediazione illecita di chi, fuori dai casi di concorso nei reati di cui agli articoli 318, 319 e 319 ter del codice penale, prometta a sé o ad altri, sfruttando le proprie relazioni con un pubblico ufficiale o con un incaricato di pubblico servizio, denaro o altro vantaggio patrimoniale col prezzo della propria mediazione illecita ovvero per remunerare il pubblico ufficiale o...

  • Creato il .

di ROMINA CIUFFA. Parlo da uomo a uomo e non mi nascondo: sono più maschilista che femminista. Oltre a ciò, sono sempre stata dichiaratamente darwiniana, e con ciò intendo sollecitare riflessioni sulla natura umana: animale. Dotato di maggiore intelletto l’essere umano (forse), pur sempre un predatore il maschio. Ma, poiché tutta la vicenda Harvey Weinstein (rinvio ai giornali in cerca di click per comprendere la polemica scatenata dall’attrice Asia Argento) ha sollevato un polverone contro il...

  • Creato il .

«Oggi il tema dell’abusivismo edilizio si inserisce nell’ampio dibattito, culturale prima che politico, che impone di ricondurre tutti gli interventi sul territorio ad una nuova concezione di ambiente come biosfera e come sistema in equilibrio dinamico delle sue varie componenti. L’ambiente non è una risorsa inesauribile, e questa consapevolezza deve essere la nuova bussola nell’attività di contrasto all’abusivismo edilizio»

Per rendere efficace la lotta all’abusivismo non serve solo la...

  • Creato il .

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa