Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

  • 008

Toscana: mobilità a base di idrogeno e ammoniaca

Riccardo Lanzara

Il Consorzio Pont-Tech, la Regione Toscana, la Scuola Superiore di Sant’Anna ed altri enti hanno rinnovato l’intesa sullo sviluppo della mobilità tramite tecnologie a idrogeno, settore in cui sono stati già realizzati progetti di ricerca di base e industriale. Si apre quindi una nuova fase nella quale il Pont-Tech rappresenta ufficialmente la Regione Toscana presso l’Hyer, associazione europea delle Regioni che sostengono iniziative sull’idrogeno e sull’elettromobilità. «Con il progetto H2-Filiera idrogeno è stato portato a termine una ricerca applicata e industriale sul concreto uso dell’idrogeno nei sistemi di mobilità: è stato realizzato un veicolo leggero da trasporto alimentato da celle a combustibile; con il progetto Savia è stato costruito un prototipo funzionante di veicolo alimentato a idrogeno e ammoniaca; con Nanocat Geo è stato progettato un dispositivo elettrochimico per generare idrogeno mediante dispositivi eolici–ha riferito il presidente del Consorzio Riccardo Lanzara–. Con la firma del nuovo protocollo tale collaborazione si consolida al fine di valorizzare questa prima parte di lavoro anche mettendo in atto forme di incentivazione della domanda pubblica di mezzi e dispositivi per la mobilità sostenibile». Sono stati individuati tre ambiti di particolare interesse: sviluppo di un sistema di mobilità elettrica nelle principali città toscane; progettazione di «green process» per produrre idrogeno e ammoniaca da usare nella propulsione di veicoli sostenibili; sperimentazione di prototipi a ridotto impatto ambientale per aree urbane e centri storici, porti e ospedali, aeroporti e aree produttive. Il Consorzio è a maggioranza pubblica.

Tags: Febbraio 2013 toscana macchine elettriche/Emobility sostenibilità ecosostenibilità mobilità

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa