Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

  • Home
  • disoccupazione - Specchio Economico

Cosa succederà dal 2014? Per molti aspetti congiunturali - esaurirsi delle scorte, necessità tecniche di investimenti di ripristino, maggiore efficienza degli operatori economici ecc. - un barlume di ripresa prima o poi potrebbe vedersi, quantomeno per il fatto che per molto tempo avremo sofferto una profonda recessione e qualcosa alla fine i Governi dovranno fare per stimolare l’economia e promuovere gli investimenti. Ma questo non potrà avvenire senza che l’Italia riallinei alternativamente i...

  • Creato il .

di ENRICO SANTORO
Professore, avvocato

Uscire fuori dal labirinto che sta impedendo agli italiani di trovare lavoro: è certamente questo il «problema-principe» del nostro Paese, che proprio nel lavoro pone il suo fondamento costituzionale; invece, più passano gli anni e più questo vede assottigliarsi le condizioni necessarie a ritrovare dinamismo, progettualità, occupazione; mentre, come in un videogioco, spuntano a destra e a manca sempre nuovi ostacoli, da rimuovere quanto prima per poter...

  • Creato il .

È sabato 31 marzo l’ultimo giorno utile per la presentazione delle domande di disoccupazione agricola all’Inps: per ottenere l’indennità di disoccupazione agricola, oltre a possedere i requisiti di legge, è necessario che il lavoratore agricolo presenti la domanda online all’Inps entro questa data, che è perentoria, e viene posticipato solo se coincide con una domenica o con un giorno festivo. Quest’anno il 31 marzo cade di sabato, giorno considerato non festivo e quindi utile per la...

  • Creato il .

Nel decreto Cura Italia approvato dal Consiglio dei Ministri e oggi pubblicato in Gazzetta Ufficiale sono stati stanziati 25 miliardi di euro di risorse che potranno attivare un effetto leva complessivo di 350 miliardi di euro per rilanciare l’economia e sostenere le imprese e i lavoratori, dipendenti, autonomi e professionisti, nonché i settori produttivi del Paese coinvolti dall’emergenza Covid-19.

In particolare, il Ministero dello Sviluppo economico ha lavorato per garantire liquidità alle...

  • Creato il .

La legge delega numero 30 del 5 febbraio 2003 in materia di occupazione e di mercato del lavoro, la cosiddetta legge Biagi, è stata circondata, già prima della sua apparizione, da polemiche e contrapposizioni fortemente ideologiche. A distanza di oltre due anni dalla sua entrata in vigore va vista con più distacco e realismo. Non è possibile fare bilanci significativi sia perché le polemiche non si sono ancora sopite sia perché il suo complesso meccanismo applicativo (e integrativo) non è...

  • Creato il .

Ape sociale e beneficio lavoratori c.d. precoci di cui alla legge di bilancio per il 2017: nuovi criteri per la verifica dello stato di disoccupazione per i soggetti che hanno presentato domanda ai sensi della lettera a) dell’articolo 1, commi 179 e 199, della legge n. 232 del 2016.

Con il messaggio n. 4195 del 25 ottobre 2017 l’Istituto nazionale di previdenza sociale fornisce istruzioni operative per l’attuazione del nuovo indirizzo interpretativo fornito dal Ministero del Lavoro e delle...

  • Creato il .

Ape sociale e beneficio lavoratori c.d. precoci di cui alla legge di bilancio per il 2017: nuovi criteri per la verifica dello stato di disoccupazione per i soggetti che hanno presentato domanda ai sensi della lettera a) dell’articolo 1, commi 179 e 199, della legge n. 232 del 2016.

Con il messaggio n. 4195 del 25 ottobre 2017 l’Istituto nazionale di previdenza sociale fornisce istruzioni operative per l’attuazione del nuovo indirizzo interpretativo fornito dal Ministero del Lavoro e delle...

  • Creato il .

Il decreto “Cura Italia” ha introdotto diverse misure a sostegno dei lavoratori, delle famiglie e delle imprese. L’Inps sta completando le attività necessarie per mettere a disposizione dei soggetti interessati le procedure telematiche per inviare le domande di accesso ai trattamenti previsti e ha sinteticamente illustrato le diverse misure previste per naspi, dis-coll e disoccupazione agricola (messaggio Hermes n. 1286 del 20 marzo 2020); cig ordinaria, assegno ordinario e cig in deroga...

  • Creato il .

Lunedì 1° aprile 2019 è l’ultimo giorno utile per la presentazione delle domande di disoccupazione agricola all’Inps: per ottenere l’indennità di disoccupazione, oltre a possedere i requisiti di legge, è necessario che il lavoratore agricolo presenti la domanda online all’Inps entro il 31 marzo dell’anno successivo a quello di competenza della prestazione.

Il termine è perentorio ma viene posticipato al primo giorno utile non festivo se coincide con una domenica o con un giorno festivo...

  • Creato il .

del sen. TIZIANO TREU, vicepresidente della commissione Lavoro e Previdenza sociale

Gli osservatori internazionali ammoniscono che la crisi economica non è passata, soprattutto in Europa, e che i deboli segnali di ripresa devono essere ancora sostenuti con politiche coraggiose. Questo ammonimento è valido in particolare per l’Italia, dove questi segnali sono più incerti. Una crescita economica limitata all’1 per cento, come si preannuncia, non è sufficiente alla ripresa dalla crisi, non...

  • Creato il .

Un momento importante perché con la firma di ‘Giovani più’ è stato aggiunto un altro fondamentale tassello per l’aggiornamento e l’ulteriore sviluppo del Patto per il lavoro. Strumento che in questi anni, grazie anche alla continua concertazione con le parti sociali, ha dimostrato tutte le sue potenzialità a favore di coesione sociale e sviluppo economico, elementi basilari per la competitività e la crescita della nostra regione.

Tuttavia, nonostante l’innegabile sostegno garantito...

  • Creato il .

La decisione del Governo attuata con il recente decreto abrogativo dei voucher del 17 marzo 2017 e la relativa motivazione sono comprensibili; ma non saranno esenti da polemiche, anche per l’uso a dir poco arrischiato della decretazione d’urgenza. In realtà segnalano uno stato di preoccupante e persistente tensione sociale sui temi del lavoro, compreso quello dei voucher, il cui rischio è stato eccessivamente enfatizzato e poteva essere affrontato con modifiche legislative diverse. Tanto più...

  • Creato il .

L’Agenzia nazionale per le Politiche attive del lavoro (Anpal) ha come principale obiettivo il coordinamento delle politiche del lavoro a favore di persone in cerca di occupazione e la ricollocazione dei disoccupati in Naspi (Nuova assicurazione sociale per l’impiego), in Dis-Coll per collaboratori e precari mediante la predisposizione di strumenti e metodologie a supporto degli operatori pubblici e privati del mercato del lavoro. Per l’attuazione delle nuove politiche attive del lavoro l’Anpal...

  • Creato il .

di VICTOR CIUFFA

 

Presidente dell’Istat dal 2009 al 2013, Enrico Giovannini dal 28 aprile scorso è ministro del Lavoro e delle Politiche sociali del Governo Letta. Laureatosi con il massimo dei voti nel 1981 in Economia e Commercio all’Università Sapienza di Roma, nel dicembre del 1982 fu assunto come ricercatore nell’Istituto Nazionale di Statistica dove si occupò di Contabilità nazionale e Analisi economica. Trasferitosi come dirigente di ricerca nel dicembre 1989 all’Isco, Istituto per lo...

  • Creato il .

Nel mondo le persone in povertà si sono dimezzate negli ultimi venti anni, ma si è ampliata la forbice della diseguaglianza sociale. In Italia la situazione non è molto diversa, essendo il Paese sostanzialmente diviso in due parti: non solo nord e sud ma ricchi e poveri, dove i secondi sono triplicati in dieci anni. I numeri purtroppo non mentono: nel 2015, le famiglie in povertà assoluta sono 1,582 milioni di famiglie (6,10 per cento del totale) pari a 5,598 milioni di individui (7,6 per...

  • Creato il .

Siamo nel bel mezzo di un processo di profondo cambiamento negli assetti economici e sociali. La quarta rivoluzione industriale impone scelte fortemente innovative, che influiscono certo nel grande scenario dell’economia e dei mercati, ma che, al tempo stesso, incidono nel nostro vivere quotidiano, condizionato dal prepotente e veloce irrompere di tecnologie sempre più innovative e sofisticate.
C’è da chiedersi se in questo «bailamme» ci sia spazio all’esperienza delle cooperative, che fin...

  • Creato il .

Mentre a villa Pamphilj continua la serie di incontri del Governo con i rappresentanti delle istituzioni e delle parti sociali per un confronto sui progetti di rilancio del Paese, parallelamente in maniera senz'altro più snella si sta muovendo un insieme di imprenditori che durante il lockdown, per far fruttare la stasi che ha bloccato l’Italia, ha creato un’associazione senza scopo di lucro finalizzata a rimettere al centro le istanze del mondo del lavoro, senza lasciare nessuno indietro. Non...

  • Creato il .

Compatibile con la disoccupazione. È questa l’interpretazione data dal centro studi del Collegio nazionale degli agrotecnici e degli agrotecnici laureati al D.Lgs. n. 150/2015 novellato dal decreto-legge n. 4/2019: pubblicata la circolare 29 luglio 2019 n. 2687.

Infatti l’art. 4, comma 15-quarter, del suddetto decreto-legge approvato con modificazioni con legge 28 marzo 2019 n. 26, recita che "per le finalità di cui al presente decreto ed ad ogni altro fine, si considerano in stato di...

  • Creato il .

I problemi da affrontare in questo difficile momento di crisi sono gravi sia sul versante politico istituzionale sia su quello economico. L’importanza di alcune riforme istituzionali, prima fra tutte la modifica della legge elettorale, non dovrebbe far dimenticare le emergenze economiche e occupazionali. Tutti riconoscono che sono urgenti misure per rilanciare la crescita sostenendo gli investimenti e le imprese che innovano. Lo sblocco dei pagamenti dei debiti delle Pubbliche Amministrazioni è...

  • Creato il .

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa