Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

IBM. Watson prima se li studia, poi risponde ai clienti

Il supercomputer IBM Watson

Rivoluzione tecnologica che elabora i Big Data a tempo di record e trasforma il modo di comunicare con i clienti nelle aree assistenza, marketing e vendite, il Watson Engagement Advisor, presentato dall’IBM, consente alle imprese di fornire un servizio migliore ai consumatori grazie a un sistema computerizzato che impara, adatta e comprende facilmente i dati dell’azienda, tanto da poter essere usato nel giro di pochi giorni e di arricchire la propria conoscenza e il proprio valore nel corso del tempo. L’IBM Watson è il primo sistema di questo tipo progettato per aiutare il personale a contatto con i clienti e assistere i consumatori con informazioni più approfondite a una velocità in precedenza impossibile. Fornito come servizio cloud e in sessioni di chat online, consentirà agli addetti del servizio clienti di un’azienda di fornire risposte rapide basate sui dati, o di inviarle direttamente ai consumatori tramite un dispositivo mobile. Le sue nuove funzionalità si avvalgono della capacità di comprendere le sfumature del linguaggio, di elaborare domande simulando il pensiero umano, di vagliare enormi quantità di Big Data per trovare risposte adeguate ai bisogni degli utenti. Dal suo debutto televisivo Watson è diventato più intelligente, più veloce e più piccolo, le sue prestazioni sono migliorate del 240 per cento e i requisiti fisici si sono ridotti del 75 per cento.  (Eli. Man.)

Tags: Luglio Agosto 2013

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa