Il nostro sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie che usiamo ci permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non ci permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Clicca su OK per chiudere questa informativa, oppure approfondisci cliccando su "Cookie policy completa".

  • 008

La Nasa sceglie la piattaforma di Thales Alenia

Donato Amoroso, amministratore delegato di Thales Alenia Space Italia

Thales Alenia Space, joint venture tra Thales e Leonardo-Finmeccanica, ha annunciato che la propria piattaforma per satelliti ELiTeBU 1000 è stata inclusa dal «Rapid Spacecraft Development Office» nel catalogo Rapid III gestito dal Goddard Space Flight Center. Con questo riconoscimento, Thales Alenia Space conferma ancora una volta la propria presenza strategica come azienda affidabile nella realizzazione di satelliti nel catalogo statunitense che include già la piattaforma Prima. Progettata e sviluppata in Francia, ELiTeBUS 1000 è stata costruita in base alla piattaforma Proteus impiegata già in varie missioni; tale piattaforma beneficia della fusione del concept Proteus che consente di trasportare fino a 12 satelliti grazie alla struttura dei lanciatori pesanti e comprovate su Globalstar 1 & 2, O3B e Iridium Next. ELiTeBUS 1000 è idonea per missioni a orbita terrestre bassa e media con capacità di payload fino a 350 chilogrammi, potenza massima di 1,5 chilowatt e un’aspettativa di vita di 12 anni. Il sistema è composto da 9 propulsori catalitici che forniscono 1 newton di propulsione ciascuno e un serbatoio per l’idrazina di 164 chilogrammi. La sua architettura all’avanguardia è costruita intorno al processore Leon 3 per un’elaborazione dati veloce. Grazie a questo riconoscimento, Thales Alenia Space accresce le proprie opportunità di essere presente nel mercato istituzionale statunitense per future richieste di offerte di servizi standard nel contratto Rapid III.

Tags: Gennaio 2017

© 2017 Ciuffa Editore - Via Rasella 139, 00187 - Roma. Direttore responsabile: Romina Ciuffa