back


RETRO
SPECCHIO

 

SABIANA, SUL TETTO D'EUROPA
CON «PORTA NUOVA»


Luigi Binaghi, presidente della Sabiana,
e Giorgio Pellegrini, amministratore delegato

 

Sabiana, società ai vertici in Europa nel condizionamento e riscaldamento degli ambienti di lavoro e di ricreazione, con un fatturato nel 2010 di 64 milioni, è tra i protagonisti dell’imponente opera di sviluppo immobiliare «Porta Nuova» a Milano. Per il progetto - una delle più significative operazioni di riqualificazione urbana in Europa, per l’importo complessivo di due miliardi di euro - l’azienda ha fornito oltre 4 mila ventilconvettori canalizzabili, in gran parte installati nella torre principale che, con i suoi 220 metri è ora il grattacielo più alto d’Italia, e dal 2012 diventerà la sede centrale di UniCredit Banca. «Con oltre 2 mila operai e 10 mila occupati nell’indotto–spiega Giorgio Pellegrini, amministratore delegato della Sabiana–Porta Nuova rappresenta il più consistente progetto di rigenerazione di un centro urbano in Europa, realizzato completamente all’insegna della sostenibilità ambientale. Essere stati chiamati a partecipare rappresenta un ulteriore riconoscimento della nostra esperienza nel campo della climatizzazione a risparmio energetico di grandi complessi. E la vetrina nella quale andiamo a inserire i nostri prodotti è una delle più prestigiose al mondo: basti dire che il grattacielo è firmato dallo studio Pelli Clarke Architects, e che il progetto ha radunato attorno a sé i principali operatori europei nel campo delle costruzioni. Il tutto nel quadro dell’Expo 2015». La commessa milanese è stata conquistata dalla Sabiana anche grazie alle sue innovazioni di prodotto a risparmio energetico, come Sky Star e Carisma CRC con tecnologia inverter, ventilconvettori in grado di lavorare con il 50 per cento di elettricità in meno rispetto a quella normalmente impiegata. «Le linee Carisma e Sky Star–precisa Pellegrini–, sono la nostra risposta alla crisi: nonostante la stagnazione del settore edile, abbiamo deciso di investire nel personale salvaguardando posti di lavoro e preziose conoscenze: una decisione che ci ha ripagati con questi prodotti d’avanguardia che oggi fanno di noi i leader mondiali negli elementi da riscaldamento e condizionamento a basso consumo, e ci stanno facendo conquistare nuove commesse e quote di mercato». La Sabiana si è recentemente aggiudicata rilevanti forniture come quella per il quartier generale di Stoccolma della Sony-Ericsson; e quella del quartier generale della Marina Italiana di Santa Rosa, a Roma. (Eli. Man.)

back