chiudi
RETROSPECCHIO


A Roma riprende l’haloterapia, ovvero il «bagno nel sale»


Per la prima volta in un Centro di medicina estetica, l’Aerosal in Via Aureliana a Roma è stato ripreso un metodo dalle origini molto antiche ma oggi assoluta novità: in una stanza prefabbricata ricoperta interamente di sale sulle pareti, sul pavimento e sul soffitto, chiamata «Grotta del sale» e capace di ospitare 4 persone, un erogatore diffonde particelle di sale nebulizzate a secco, creando un microclima dalla temperatura e umidità costanti; una ventola assicura il ricambio d’aria. La cura del sale - haloterapia - sembra utile per affezioni respiratorie, eliminazione di tossine, dermatiti, psoriasi, allergie e intossicazioni come quella da catramina. L’haloterapia, inoltre, è adatta a persone di qualsiasi età.

chiudi