back


Piccola guida ai più
recenti libri di politica
ed economia

Il dizionario enciclopedico di Informatica
di Daniela Cancila e Stefano Mozzanti

Potere e violenza
a cura di Fedele Ruggeri e Vincenzo Ruggiero

Gli altri lager
di James Bacque

Le intercettazioni di conversazioni e comunicazioni
a cura dell’Associazione tra gli studiosi del processo penale

Il segreto del castello di Milano
di Gianluca Padovan e Ippolito Edmondo Ferrario

Come farsi cacciare dai cacciatori
di teste di Vito Gioia e Attilio De Pascalis


Un indovino mi disse
di Tiziano Terzani

Le avventure di Lucy - Sex and the City alla romana
di Delfina Ducci

 

Il dizionario enciclopedico di Informatica di Daniela Cancila e Stefano Mozzanti - Zanichelli Editore - 33,80 euro. Strumento utile per la comprensione e la traduzione della terminologia informatica, entrata ormai in pieno nella vita quotidiana, l’opera comprende i termini tecnici aggiornati dei settori tradizionali dell’informatica come le base di dati, la grafica al calcolatore, la teoria e l’analisi di algoritmi, l’architettura dei calcolatori, i sistemi operativi, lo sviluppo del software, le reti di calcolatori e la multimedialità. E accoglie inoltre numerosi neologismi legati agli aspetti sociali dell’informatica e i più noti termini gergali e di uso comune. Nella sezione inglese-italiano viene poi fornita, per ogni voce, una traduzione corredata da una spiegazione; nella sezione italiano-inglese le voci sono seguite dal termine inglese di origine. In entrambe le sezioni per ogni voce viene fornita l’indicazione del settore di appartenenza.

Potere e violenza a cura di Fedele Ruggeri e Vincenzo Ruggiero - Franco Angeli Editore - 19 euro. Esiste una violenza che convenzionalmente non è definita tale, perché inflitta da attori potenti. Al pari dei crimini commessi da gruppi di elevato stato sociale e risorse, la violenza non attira la risposta civilizzatrice delle istituzioni essendo da queste stesse inflitta, né mobilita l’intervento del sistema della giustizia criminale, orientato verso i crimini dei deboli. In alcuni casi si presenta come il suo opposto, come un’azione che eliminerà la violenza dal mondo e necessaria al compiersi della storia, animata perciò da nobili motivi. Questa raccolta di saggi propone un’immagine poco nobile della violenza collettiva, del terrorismo, della guerra, e ne offre una diversa chiave di lettura.

Gli altri lager di James Bacque - Ugo Mursia Editore - 19 euro. Nella II guerra mondiale, ad opera degli americani in Germania, almeno 4 milioni di soldati tedeschi furono tenuti prigionieri all’aperto, in campi recintati da filo spinato ma senza protezione, con poco cibo e acqua, o anche nulla, fin dopo la fine delle ostilità. L’esercito francese ricevette circa 630 mila prigionieri dagli americani come manodopera, fece loro patire la fame e li maltrattò, causando circa 250 mila morti. Nei campi americani si suppone il decesso di 750 mila prigionieri, soldati della Wehrmacht arresisi dopo l’8 maggio 1945, ma anche donne, bambini, anziani. Le morti furono catalogate come «Altre perdite». Pubblicato per la prima volta alla fine degli anni 80, il testo si basa su interviste a centinaia di ex prigionieri, guardie e ufficiali e su migliaia di testimonianze e documenti tratti dagli archivi di Parigi, Londra, Coblenza, Washington e Ottawa.

Le intercettazioni di conversazioni e comunicazioni a cura dell’Associazione tra gli studiosi del processo penale - Giuffrè Editore - 42 euro. In questo volume sono raccolti gli atti del XIX Convegno dell’Associazione Giandomenico Pisapia, dedicato alle intercettazioni di conversazioni e comunicazioni, svoltosi nell’Università Bocconi di Milano dal 5 al 7 ottobre 2007. Trascorsi 3 anni, essi restano di importanza strategica per intendere il punto della dottrina sull’argomento non delicato che oggi è ancora di «bruciante attualità». Interventi di Vittorio Grevi, Alfredo Gaito, Enzo Zappalà, Delfino Siracusano ed altri, tutti a partire dall’art. 15 della Costituzione che delinea imprescindibili presupposti di cornice per la disciplina relativa alla libertà e alla segretezza delle comunicazioni.

Il segreto del castello di Milano di Gianluca Padovan e Ippolito Edmondo Ferrario - Ugo Mursia Editore - 18 euro. Il castello di Porta di Giovia, meglio conosciuto come Castello Sforzesco, è uno dei simboli della città di Milano e uno dei luoghi più amati dai milanesi. Fu eretto grazie alla perizia e alla fatica di generazioni di muratori, carpentieri e scalpellini, diretti da figure di spicco nel campo dell’architettura quali Antonio Averlino detto Il Filarete, Leonardo da Vinci e Bartolomeo Gadio. Non tutti sanno, però, che esiste anche una parte nascosta: sono i sotterranei del castello, un vero e proprio mondo sommerso tutto da scoprire, che conserva intatta la propria bellezza architettonica. In queste pagine, un viaggio appassionante tra cunicoli, gallerie e casematte seguendo gli esploratori della Scam - Speleologia Cavità Artificiali Milano - che per primi si sono calati sotto le mura della fortezza milanese.

Come farsi cacciare dai cacciatori di teste di Vito Gioia e Attilio De Pascalis - Il Sole 24 Ore Editore - 21 euro. Fare carriera mantenendo un sano equilibrio con la vita privata è il sogno di molti manager. Ma per farlo con successo bisogna darsi degli obiettivi, impiegare con saggezza il tempo e le energie e cogliere le occasioni al momento giusto. Per alcuni c’è una chiamata che segna spesso una svolta decisiva: quella di un cacciatore di teste che conduce una ricerca per una posizione vacante. Come fare carriera e finire nel mirino dei cacciatori di teste? È quanto spiega questo volume: cosa fare e cosa evitare. Un vademecum su come costruirsi una buona reputazione e affrontare i colloqui con cacciatori e imprese che cercano chi, in qualche modo, ha saputo farsi riconoscere.

Un indovino mi disse di Tiziano Terzani - Tea-Tascabili Editori Associati - 10 euro. Nella primavera del 1976, a Hong Kong, un vecchio indovino cinese avverte l’autore di questo libro: «Attento! Nel 1993 corri un gran rischio di morire. In quell’anno non volare. Non volare mai». Dopo tanti anni Terzani non dimentica la profezia, che a suo modo si avvera, ma anzi la trasforma in un’occasione per guardare il mondo con occhi nuovi: decide, infatti, di non prendere aerei per un anno, senza tuttavia rinunciare al proprio mestiere di corrispondente. Il 1993 diviene così un anno molto particolare di una vita già tanto straordinaria: spostandosi in treno, in nave, in auto, e talvolta anche a piedi, Terzani osserva Paesi e persone in Asia da una prospettiva nuova, spesso ignorata. Il risultato di quell’esperienza è un libro fuori dall’ordinario, che è insieme romanzo d’avventura, autobiografia, narrazione di viaggio e appassionante reportage.

Le avventure di Lucy - Sex and the City alla romana di Delfina Ducci - Graus Editore - 10 euro. Riprende la nota serie televisiva americana, sicuramente per un intento lucrativo, quest’autrice che si diverte a ricreare atmosfere femminili, conosciute dal pubblico televisivo, non già a New York, dove l’originale Sex and the City è ambientato, bensì a Roma. Il risultato è certamente qualcosa di diverso. In ogni caso la storia di tre donne, ciascuna con un proprio modo di affrontare la vita e i problemi del quotidiano. Soprattutto il sentimento, che fa loro capire, oltre la carriera, un luogo comune: che le cose non sono mai semplici come possono apparire, il carosello delle occasioni perse e vissute, lasciate scorrere sulla pelle con dolore è in atto, e crescere vuol dire rinunciare anche in parte a se stesse.

 

back