chiudi
RETROSPECCHIO


Calendario della Forestale contro le frodi alimentari

Controllo della Forestale nei macelli


Dedicato a uno dei temi più sentiti dai cittadini, la sicurezza alimentare, il Calendario 2010 del Corpo forestale dello Stato si ispira alle numerose operazioni di polizia compiute dalla Forestale per la genuinità dei prodotti e la lotta all’industria del «falso» alimentare, un mercato più che mai fiorente che causa perdite economiche e danni alla salute. Controlli nei settori lattiero-caseario, delle contraffazioni, delle truffe, eseguiti per tutelare la qualità del patrimonio agroalimentare: 12 mesi per raccontare l’azione costante e capillare del Corpo forestale. Nei primi 10 mesi del 2009 i reati accertati sono stati 57 rispetto ai 23 dello stesso periodo del 2008; in aumento anche le persone denunciate, da 32 a 53 e gli illeciti amministrativi da 138 a 254. I dati sull’attività investigativa sono stati resi noti del Capo del Corpo forestale Cesare Patrone presenti il Capo della Segreteria generale Nazario Palmieri che ha curato la pubblicazione del calendario, e il responsabile della Divisione di Sicurezza agroalimentare Giuseppe Vadalà. Prodotti provenienti dall’estero spacciati per tipicità nostrane, sostanze alimentari ed erboristiche made in Cina introdotte illegalmente in Italia, bottiglie di olio contraffatte pronte per la distribuzione, confezioni di marmellata con false certificazioni di agricoltura biologica, frodi ai danni dei consumatori dell’Unione Europea compiute con il commercio illegale di prodotti alimentari d’origine protetta recanti etichette difformi da quella originale: il Calendario dà un’idea della varia e preziosa attività del Corpo Forestale a difesa sia del lavoro di tante aziende sia della salute di tutta la popolazione, dai neonati ai più anziani.
chiudi